L’esperienza

Nessuna regione dell’Africa nera mostra tanti tesori naturali come le terre Masai del Kenya e della Tanzania. Faremo intrepidi safari alla ricerca dei 5 grandi mammiferi nella bocca del cratere del Ngorongoro, il Parco Nazionale del Serengeti o la Riserva Masai Mara. Le zone più famose sia per la densità della fauna selvatica come per la bellezza dei suoi paesaggi.

Inoltre, Serengeti e Masai Mara sono gli unici luoghi al mondo in cui possiamo contemplare il più grande spettacolo della natura, LA GRANDE MIGRAZIONE. Migliaia di gnu e zebre percorrendo la savana sotto i nostri occhi, cercando di sfuggire ai predatori in agguato.

Oltre a visitare i grandi e spettacolari parchi nazionali del Masai Mara in Kenya e le savane del Serengeti in Tanzania, visiteremo SOLO in questo percorso il Parco Nazionale di Amboseli in Kenya, inconfondibile per la quantità di elefanti che ci vivono e soprattutto per i suoi panorami inconfondibili sormontati dal Monte Kilimangiaro, un’immagine difficile da dimenticare. Un’altra delle grandi tappe del percorso è il Nakuru National Park, ci sorprenderà la quantità di uccelli migratori che popolano il lago e le grandi famiglie di rinoceronti bianchi già in via di estinzione. 

Dettagli

  • Viaggio in gruppo, Camion Kananga 
  • Campeggio, Lodge 
  • Guida di lingua italiana (se disponibile) o inglese/spagnola
  • Safari su camion, 4×4 e barca 

Attività extra

  • Visita a una scuola locale, pesca notturna ecc.

Particolari del percorso

  • Campeggio nei grandi parchi dell’Africa orientale
  • Safari nel Parco Nazionale Amboseli e Parco Nazionale Lago Nakuru
  • Avvistamento della Grande Migrazione nel Masai Mara o nel Serengeti
  • Safari in camion con visionea 360º
  • Una rotta completa ad un prezzo imbattibile
  • Il percorso con il maggior numero di Parchi Naturali nell’Africa orientale

Tappe significative

Parco Nazionale Amboseli, il paradiso degli elefanti

Il Parco Nazionale Amboseli è senza dubbio un’entrata trionfale nel continente africano. La sua posizione privilegiata, ai piedi del Kilimangiaro, offre viste privilegiate sul tetto dell’Africa. Tra la grande varietà di fauna che vive nel parco, è famoso per essere la casa di enormi mandrie di elefanti che avanzano attraverso le vaste pianure e si addentrano nelle acque delle paludi. Una delle immagini più belle delle terre dell’Africa orientale, sono gli elefanti che camminano con il Kilimangiaro sullo sfondo, la vetta più alta dell’Africa. Questa foto resterá sicuramente incisa sulle tue retine. È anche l’habitat di diverse popolazioni del gruppo etnico Maasai, una tribù di tradizione guerriera e allevatori di bestiame.

Lago Naivasha, area naturale 

L’Area naturale del lago Naivasha ci aspetta nel territorio africano. Questo lago d’acqua dolce fa parte della Gran valle del Rift. Il suo nome Naivasha deriva dalla parola Maasai Nai’posha che significa “acque agitate”. Il lago è l’habitat di oltre 400 specie di uccelli e un numero considerevole di ippopotami che potremo vedere durante il nostro safari in barca. La parte più profonda del lago si trova nei pressi dell’isola di Crescent, che a sua volta è un santuario per erbivori come zebre, gallinelle d’acqua e impala. Il suo straordinario ambiente e la sua posizione lo hanno reso uno dei luoghi di divertimento preferiti dalle molte famiglie di origine europea, dal periodo coloniale fino alla metà del XX secolo. 

Parco Nazionale Lago Nakuru

Situato nella Valle del Rift, a circa 168 km a ovest di Nairobi, il Lago Nakuru non è un parco molto esteso, ma offre eccellenti opportunità di vedere rinoceronti, sia bianchi che neri, specie in serio pericolo di estinzione. Il parco si estende intorno al lago ed è famoso per la sua età geologica e alcalinità. Ma il parco non è solo lago; praterie e zone boscose di acacie formano uno spettacolare paesaggio in cui si potranno vedere mammiferi come antilopi e giraffe. 

Riserva Nazionale Masai Mara

Masai Mara, non solo si caratterizza per essere il territorio tradizionale del gruppo etnico Masai, che continua a coesistere con la vita animale, ma è pure la culla del safari e sicuramente la riserva più visitata del Kenya. A causa della sua orografia e della sua altitudine, le pianure rimangono fertili quasi tutto l’anno, costituendo un luogo privilegiato per la vita animale. Rappresenta l’immagine dei documentari che vengono in mente quando pensiamo all’Africa. Insieme al Serengeti, danno vita alla più grande migrazione di mammiferi sulla terra. 

Visiteremo la riserva per contemplare uno dei fenomeni più belli e impressionanti della natura. Durante il nostro soggiorno a Masai Mara, faremo 2 notti di campeggio libero in posti completamente selvaggi, ascoltando i suoni notturni della savana. Dalle prime ore di sole, fino alle ultime, staremo all’erta per poter vedere gli animali del Mara in piena attività e, se saremo molto fortunati, vedere attraversare il fiume Mara dalla grande migrazione. 

  • Safari e cultura nello stesso viaggio: Le terre del Kenya meridionale sono chiamate anche “territorio” Maasai. Nel corso della storia, questa tribù nomade ha vissuto e ancor oggi vive orgogliosa del suo stile di vita ancestrale e della sua tradizione guerriera. Sebbene, come è ovvio, hanno cambiato con il passare del tempo adattandosi a nuove forme di vita, i Maasai sono ancora pastori che di generazione in generazione, rispettando le loro tradizioni si spostano per lunghe distanze alla ricerca di pascoli verdi per il loro bestiame, che è la fonte principale della loro “ricchezza”. I dintorni della Riserva Masai Mara ci offrono la possibilità di visitare una di queste Maasai Manyata (villaggio Maasai), per saperne di più sulla sua affascinante storia, i suoi costumi e la bellezzadei suoi vestiti e delle sue danze.

Parco Nazionale Serengeti

Serengeti significa la pianura infinita e, come suggerisce il nome, è il più grande e antico parco nazionale della Tanzania che si estende al nord, dalla riserva del Masai Mara e all’ovest, arriva fino al lago Vittoria. È uno dei più bei parchi del continente africano per la sua estensione e il gran numero di animali che lo abitano. Faremo entusiasmanti safari alla ricerca del grande spettacolo della Grande Migrazione. 

Dalla migrazione che muove milioni di gnu alla ricerca di nuovi pascoli, al costante spettacolo del predatore contro la preda, la lotta per la sopravvivenza domina le sue savane. È la manifestazione più impressionante e travolgente della fauna selvatica che la natura può fornire. Faremo i migliori safari durante le prime ore del mattino e gli ultimi del pomeriggio, quando gli animali partono alla ricerca di cibo. 

  • Le migrazioni: È uno spettacolo di vita animale che non può lasciare indifferenti. Dopo la stagione delle piogge, i piccoli corsi d’acqua e i torrenti nel sud del Serengeti si prosciugano molto rapidamente; è, in questo momento, quando le mandrie di gnu si raggruppano in quella che è conosciuta come una grande migrazione che li porta alla ricerca di nuovi pascoli alle latitudini più alte. Si stima che la migrazione trasferisca 1,5 milioni di gnu e zebre, con al seguito i grandi felini. Come indicato nei seguenti grafici, a metà maggio le migrazioni attraversano il corridoio occidentale per andare gradualmente verso nord, attraversare il fiume Mara e raggiungere la riserva dei Masai Mara nel mese di agosto. Generalmente i primi gruppi ritornano al Serengeti tra i mesi di settembre e novembre. Questo ovviamente non è una scienza esatta, in ogni caso è un modello di comportamento direttamente condizionato dalle piogge. In questa rotta attraverseremo ambedue le riserve al momento della migrazione, quindi la possibilità di vederla sono davvero molto alte. Non promettiamo di vedere le migrazioni, ma come dato significativo, possiamo dire che durante la stagione 2018 tutti i gruppi che hanno realizzato questo percorso da maggio a dicembre hanno goduto di questo spettacolo. 

Lago Vittoria, un posto da sogno

Il Lago Vittoria, si caratterizza come il lago d’ acqua dolce più grande del continente africano e il secondo al mondo, e una delle principali fonti del Nilo. Le sue sponde bagnano tre paesi. Uganda, Tanzania e Kenya. Nel corso della storia, questa maestoso gigante d’acqua ha visto navigare grandi esploratori alla ricerca della famosa sorgente del Nilo. Passeremo due notti sulle sue sponde, dove visiteremo con le nostre barche gli angoli più belli del lago ammirando il suo prezioso paesaggio. Naturalmente, avremo tempo libero per familiarizzarci con la popolazione locale e camminare. 

Nel nostro percorso WILD SAFARI trascorreremo 2 notti in campeggio in un ambiente senza uguali, dove troveremo già pronto il nostro Kananga Camp, sulle rive dell’isola. Questa parte del percorso è pensata per tutti coloro che vorrebbero saperne di più sulla cultura e sulla vita quotidiana delle popolazioni locali. È lì che i viaggi diventano istruttivi e divertenti, dove si smette di essere osservatori per diventare co-protagonisti. 

Il cratere di Ngorongoro, l’arca di Noè

Il Cratere di Ngorongoro è una delle più grandi caldaie vulcaniche estinte del mondo. Grazie alla sua quasi inattività millenaria, al suo interno troviamo diversi ecosistemi, pianure ricoperte di foreste, savana e due laghi, uno salato e uno d’acqua dolce. Ha un dislivello di oltre 600 metri in altezza e 20 km/quadrati di superficie. 

Conosciuta come l’arca di Noè, è il luogo dell’Africa con la più alta densità e varietà di fauna. Con la nostra 4×4 andremo al fondo del cratere, dove troveremo tutti i tipi di animali rinoceronti, leoni, leopardi, perfino struzzi, avvoltoi e fenicotteri. Il paesaggio è così spettacolare che ti lascia senza parole. Lungo il nostro percorso campeggeremo in una splendida zona, all’interno della Ngorongoro Conservation Area, a 2.200 metri di altitudine, circondato da una natura selvaggia, popolata da una moltitudine di animali. 

I nostri veicoli

Camion Africa Orientale

La nostra flotta di veicoli nell’Africa orientale comprende 23 camion perfettamente adattati per effettuare tutti i tipi di safari. 

Il camion è il mezzo di trasporto più versatile e pratico per godersi il viaggio, dato il suo maggior campo visivo che permette di localizzare e fotografare gli animali, fattore molto importante nei parchi nazionali. Inoltre, creano una buona convivenza tra i passeggeri, offrendo una maggiore mobilità, che permette di cambiare di posizione al suo interno per un migliore avvistamento di animali selvatici. 

Per visitare luoghi poco accessibili per un camion, come il safari all’interno della caldera di Ngorongoro, useremo veicoli 4×4 per poter arrivare in ogni angolo del cratere. 

Prezzo base
3.381,00
Disponibilità
Da luglio a settembre
Durata
14 giorni
Stati attraversati
Kenya, Tanzania

Itinerario

Giorno 1

Italia – Kilimangiaro

Partenza in volo regolare con destinazione Kilimangiaro con scalo.

Giorno 2

Kilimangiaro – Parco Nazionale Amboseli

Dopo l’atterraggio all’aeroporto del Kilimangiaro, partiremo per il nostro viaggio in Kenya. Dopo aver attraversato il confine andremo al Parco Nazionale Amboseli, dove faremo il nostro primo safari. Questo meraviglioso parco si trova ai piedi del Kilimangiaro ed è popolato da grandi mandrie di elefanti. Campeggio.

Giorno 3

Parco Nazionale Amboseli

Continuiamo ad esplorare il Parco Nazionale Amboseli alla ricerca della fauna autoctona: giraffe, gnu, antilopi e centinaia di elefanti sono solo alcuni degli animali che potremo osservare. Campeggio.

Giorno 4

Parco Nazionale Amboseli – Lago Naivasha

Seguendo il Valle del Rift, ci dirigeremo verso l’area naturale del lago Naivasha, dove faremo un safari in barca, ammireremo l’habitat di oltre 450 specie di uccelli ed erbivori come le centinaia di ippopotami che popolano le loro rive. Campeggio.

Giorno 5

Lago Naivasha – Parco Nazionale Lago Nakuru

Dedicheremo questa giornata a un safari attraverso il Parco Nazionale del Lago Nakuru, dove una grande popolazione di uccelli migratori vive nelle sue acque che danno il nome al parco. Inoltre, l’area è nota per i rinoceronti bianchi e neri che si concentrano sulle sue verdi rive. Campeggio.

Giorno 6

Lago Naivasha – Riserva Masai Mara

Attraversando il territorio Maasai, arriveremo alla Riserva Masai Mara, alla ricerca dei molteplici animali che popolano le sue pianure, come grandi mandrie di elefanti, iene, giraffe, antilopi, ecc. e naturalmente, la grande migrazione. Campeggio libero all’interno della riserva.

Giorno 7

Riserva Masai Mara

Passeremo l’intera giornata visitando la riserva, osservando le mandrie di gnu e zebre che attraversano la savana, scappando dai predatori. Una vera dimostrazione di natura selvaggia nella sua forma più pura. Campeggio libero all’interno della riserva.

Giorno 8

Riserva Masai Mara – Lago Vittoria

Dirigendoci verso ovest, attraverso l’altipiano Kenyano arriveremo sulle rive del più grande lago africano, lo splendido Lago Vittoria, dove troveremo il nostro campeggio già pronto, ci riceverà con uno dei più bei tramonti che possiamo immaginare. Kananga Camp sulle rive della isola di Takawiri.

Giorno 9

Lago Vittoria

Navigheremo per il lago fino a raggiungere un villaggio di pescatori Luo, esploreremo gli angoli più belli e raggiungeremo l’isola degli uccelli o a una spiaggia di sabbia bianca. Avremo il pomeriggio libero per svolgere attività opzionali come andare in bicicletta sull’isola, visitare una città o contribuire con la comunità locale. Kananga Camp rive della isola di Rusinga.

Giorno 10

Lago Vittoria – Parco Nazionale Serengeti

Dopo aver attraversato il confine con la Tanzania entriamo nel Parco Nazionale del Serengeti. Nelle sue pianure, avviene la più grande migrazione di erbivori nel mondo. Ci dirigiamo al cuore del parco. Campeggio dentro del Parco Nazionale.

Giorno 11

Parco Nazionale Serengeti

Percorreremo le savane del Serengeti, note anche come “pianure senza fine” alla ricerca di giraffe, elefanti, leoni, bufali, ghepardi, leopardi e le grandi migrazioni di gnu e zebre, un fenomeno della natura unico al mondo. Campeggio dentro del Parco Nazionale.

Giorno 12

Parco Nazionale Serengeti – Cratere di Ngorongoro – Mto Wa Mbu

Salutiamo il Serengeti con un ultimo safari. Dopo di ché, entreremo nell’area di conservazione di Ngorongoro, cambiamo la savana per la vegetazione che copre il vulcano estinto. Là, potremo osservare la più grande concentrazione di fauna del continente africano. Quest’area ha un ecosistema che lo rende un luogo incomparabile. Più tardi, continueremo nostro cammino verso la cittadina di Mto Wa Mbu. Campeggio.

Giorno 13

Mto Wa Mbu – Kilimangiaro

Giornata libera per dire addio a questo ospitale paese. Potremo fare una visita culturale alla città o perdersi nel suo vivace mercato dell’artigianato locale. Potremo riposare nel nostro lodge o fare un tuffo in piscina prima di dirigerci verso l’aeroporto Kilimangiaro per prendere il volo internazionale.

Giorno 14

Italia

Arrivo a Milano o Roma.

Nota:

L’itinerario è provvisorio e potrebbe essere modificato sul posto.

January
February
March
April
May
June
July
August
September
October
November
December
Disponibilità alta
Disponibilità bassa
Non disponibile

Dettaglio prezzi

Prezzi e servizi inclusi

Gruppo MIN/MAX10/22 persone
Prezzo base 1895€ 
Pagamento in loco 850USD + 400€ 
Suppl. partenza agosto 125€ 
Suppl. gruppo di 10 a 14 persone 
120 €

Include

Guida Kananga di lingua italiana o spagnola/inglese / volo intercontinentale con Turkish Airlines / camion attrezzato per safari / meccanico-autista / cuoco / assistente di campeggio/ pensione completa durante tutto il viaggio (ad eccezione di quanto indicato nel “non incluso”) / alcuni campeggi e alloggi fuori e dentro dei parchi nazionali / tenda doppia da campeggio e attrezzatura da campeggio / assicurazione di viaggio personale. 

Non include

Tasse aeroportuali internazionali e nazionali (Turkish Airlines 330 € circa) / visti (50 US $ Tanzania + 50 US $ Kenya) / bevande / attività opzionali / mance. 

Pagamento in loco

Biglietti di ingresso ai parchi e riserve / permessi e tasse campeggio nei parchi e riserve / navigazione sul Lago Vittoria / visita alla Boma Masai / safari in barca Lago Naivasha / veicoli 4×4 per scendere al cratere di Ngorongoro/ soste e sistemazione all’interno e all’esterno dei parchi nazionali in base all’itinerario / prodotti alimentari freschi. 

Torna in cima